Ir directamente a la información del producto
1 de 5

De' Gaeta

Adotta una Vite - Azienda: De' Gaeta

Precio habitual
€420,00 EUR
Precio habitual
Precio de venta
€420,00 EUR
scegli il tuo pacchetto
validità

ZONA DEL TAURASI - CASTELVETERE SUL CALORE (AV)

Nel Pacchetto "Adotta una vite" -> Bottiglie di "Due Cape" Taurasi D.O.C.G.

Una breve storia dell’azienda "De' Gaeta":

Ho scoperto un splendido angolo delle verdi colline irpine adagiato tra un ruscello ed un boschetto, me ne sono subito innamorato e, immerso nella natura incontaminata, ho sempre di più apprezzato i suoi rumori, i suoi colori, le sue bellezze.

Contagiato dalla passione di mio fratello Bruno per il vino di qualità ho percepito, sin dal primo istante, il fascino di questo meraviglioso mondo ed ho sentito un nuovo, sconosciuto ed indomito entusiasmo. Insieme abbiamo intrapreso un cammino ed abbiamo cominciato a capire che la “nostra terra” è una grande risorsa.

Il territorio del Taurasi DOCG presenta una notevole varietà di suoli da cui deriva una molteplice declinazione di ciò che l’uva aglianico ci può esprimere. La nostra ambizione è imparare ad ascoltare la terra e realizzare il nostro sogno: “ottenere dei vini di qualità, che esprimano completamente quanto la terra ci suggerisce e siano originali, tipici, subito riconoscibili”

Da sempre si è praticata una viticoltura biologica e l’azienda è in procinto di ottenere la certificazione. In vigna non si utilizza alcun prodotto chimico di sintesi oltre allo zolfo e rame.

Il nostro è uno sguardo ingenuo, umile e rispettoso verso la natura nei suoi molteplici aspetti.

Cambia dunque la prospettiva ed il modo di porsi nei confronti della terra, preferendo un silenzio simbiotico per ascoltarne il respiro e saperne valutare i mutamenti ed essere capaci di agire, quasi istintivamente, a seconda delle circostanze.

Sin dalle origini si è scelto di praticare una viticoltura rispettosa dell’ambiente e che applicasse una metodologia “naturale”.

Noi siamo sempre più convinti e persuasi, che “L’equazione indispensabile per ottenere grandi vini è quella che coniuga terroir e uomini” (Francois Moer e JacquesDupont).

Abbiamo iniziato un percorso di lento avvicinamento alla “natura”, cercando di acquisire una sensibilità sempre più fine per l’ambiente che ci circonda e di apprezzare il valore indiscusso della “biodiversità”.

I vigneti sono in aperta campagna arroccati sul crinale della collina a 490 mt slm. Non a caso la località in cui si trova si chiama “Toppolocozzetto”, che vuol dire in prossimità della cima. Non lontani i monti del Terminio–Tuoro fanno da cornice, un ruscello affluente del Calore fa da colonna sonora.ll terreno è del tipo argilloso sabbioso con presenza moderata di calcare, che si combina con elementi di origine vulcanica, arenarie e scisti.

L’andamento più lento delle maturazioni obbligano ad una raccolta molto tardiva, a novembre inoltrato, ottenendo così uva mediamente più ricca in estratti, alcool, tannini ed acidità.